Seleziona una pagina

Mercedes Benz Museum – Il Museo delle Mercedes

Il Mercedes Benz Museum è il museo dell’auto di una delle case automobilistiche più famose e ammirate in tutta  Europa e nel mondo, e uno dei capolavori architettonici presenti, e che è possibile ammirare, a Stoccarda; all’interno del museo si ripercorrono i 120 anni dell’industria dell’auto, dando anche spazio alle innovazioni tecnologiche che potrebbero essere utilizzate in futuro. Il museo, costruito in circa due anni e mezzo a tempo di record, si estende su una superficie di 16500 mq lungo i 9 piani che compongono la sua struttura a spirale, realizzata dagli architetti olandesi Caroline Bos e Ben van Berkel per simboleggiare il patrimonio genetico, proprio come il DNA, dell’azienda; al suo interno, inoltre, il museo offre una visione completa del marchio, proponendo oltre 1500 pezzi fra auto storiche e nuove proposte.

La Storia Mercedes-Benz fra design ed emozioni uniche

Lo spazio espositivo del museo si sviluppa lungo due percorsi a elica interscambiabili della durata di almeno due ore, in cui ai visitatori è possibile compiere un incredibile viaggio attraverso i 120 anni di storia dell’automobile e della Mercedes; il punto di partenza dei percorsi è situato nel piano più elevato del museo e ci si arriva utilizzando un ascensore. Una volta arrivati all’ultimo piano, è possibile scegliere uno dei due percorsi possibili. I percorsi sono disposti su ampie curve e riconducono il visitatore al punto in cui è partito, facendolo passare e facendogli ammirare la vasta collezione di autovetture al suo interno. La doppia elica che si forma con i due percorsi rappresentano perfettamente la metafora del patrimonio “genetico” che il marchio Mercedes Benz ha subito lungo tutta la sua storia. Percorrendo il primo dei due percorsi si va incontro a sette sale chiamate Mito e che narrano in ordine cronologico tutta la storia della casa automobilistica Mercedes-Benz:

  • Mito 1: sala che ripercorre gli anni dal 1886 al 1900 e che parla dei pionieri dell’auto e dell’invenzione dell’automobile
  • Mito 2: sala che ripercorre gli anni dal 1900 al 1914 e che parla della nascita del marchio Mercedes-Benz
  • Mito 3: sala che ripercorre gli anni dal 1914 al 1945 e che parla del cambiamento dei tempi e dei motori, in particolare il diesel ed il Kompressor
  • Mito 4: sala che ripercorre gli anni dal 1945 al 1960 e che parla del boom seguente al Dopoguerra e dei cambiamenti delle forme e la varietà dei modelli
  • Mito 5: sala che ripercorre gli anni dal 1960 al 1982 e che parla dell’attenzione all’ambiente e della sicurezza di cui la Mercedes la fa da precursore
  • Mito 6: sala che ripercorre gli anni dal 1982 ad oggi e che parla di come si è evoluto e globalizzato il marchio nel mondo
  • Mito 7: sala che ripercorre tutte le competizioni e i record stabiliti dalle mitiche Frecce d’argento

 

Il secondo dei due percorsi disponibili divide i numerosi veicoli ed autovetture in cinque grandi collezioni, o “Collection”, indipendenti, in cui vengono presentati ai visitatori la vasta gamma di veicoli che il marchio Mercedes-Benz ha prodotto lungo gli anni e lungo le diverse epoche, oltre a far scoprire i gloriosi veicoli che ne hanno fatto la storia:

  • Collection 1: è la galleria in cui si possono ammirare gli autobus e le vetture da turismo prodotte negli anni
  • Collection 2: è la galleria in cui si possono ammirare gli autocarri e i famosi veicoli industriali della Mercedes-Benz
  • Collection 3: è la galleria in cui si possono ammirare i veicoli pensati per il soccorso
  • Collection 4: è la galleria in cui si possono ammirare le autovetture più celebri e famose, oltre a quelle delle celebrita’
  • Collection 5: è la galleria in cui si possono ammirare le autovetture che hanno stabilito tutti i record e quelle da corsa, è la galleria degli eroi!

Il visitatore, inoltre, ha la possibilità di poter passare  da un percorso all’altro in ogni momento ed entrambi i percorsi terminano nella sala delle Frecce d’argento, dove è possibile ammirare il mito e la fama che il marchio Mercedes-Benz si è costruito nel mondo delle competizioni sportive nel corso della sua storia.

Arrivo adrenalinico

Entrambi i percorsi disponibili, sia Mito che Collection, terminano nell’ala denominata “Competizioni e record”, in cui un’ampia e ripida curva circonda tutta la sala, o quasi tutta, trasformandosi in una parete di forma cilindrica su cui sono appese, nel vero senso della parola, le famose vetture dei record. In questa atmosfera unica il visitatore ha l’incredibile opportunità di stare comodamente seduto in una fantastica tribuna che gli permette di godersi questa vista spettacolare e di visionare su sei schermi i filmati delle corse storiche; inoltre è collegata ad un corridoio posto nelle vicinanze della curva con le auto da record e termina in una sorta di tunnel simile a quelli presenti nel mondo delle corse. Inoltre, sono messi in mostra i cimeli originali di piloti famosi, sono presenti due simulatori utilizzati nel mondo delle corse sportive ed è stata ricostruita un’officina tipica di quelle presenti nel mondo della velocità su pista, permettendo così al visitatore di avvicinarsi al fascino senza tempo che le gare automobilistiche hanno sempre saputo offrire. Infine, a conclusione dell’esposizione sono poste le vetture che hanno dimostrato al mondo che la velocità non è l’unica cosa che conta, come ad esempio l’auto che, con un solo litro di gasolio, è riuscita a percorrere 1.028 chilometri, o addirittura la vettura che, alimentata da celle solari, vinse il Tour del Sol dal Lago senza utilizzare nessun tipo di carburante tradizionale verso metà degli anni ‘80.

02.39523309Lun-Ven | 9.00-18.00

327.1493890Sempre attivo

327.1493890Lun-Sab | 9.00-19.00

info@mercatinidinatale.comSempre disponibile

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter!
x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.